Così tenero che si taglia con un Pierino Fassino

www.forattini.it

Ho visto Fassino parlare al congresso a Firenze - milioni di euro spesi a vuoto - (in quel Forum a Firenze ho visto qualcosa di "leggermente" migliore: un concerto degli Oasis). Pierino era arrogante, antipatico, come sempre urlava...ma come si fa a votare una persona del genere? (che non sta neanche in piedi). E Rutelli...per favore... quest'uomo ha la straordinaria capacità di parlare a vuoto, parole fatte di fumo, per diversi minuti (ha una notevole autonomia, poi bisogna ricaricarlo) senza dire niente di concreto. Ho intravisto a Striscia che anzichè guardare una scultura lui, Ministro dei Beni Culturali, vanitosissimo, si specchiava nel vetro...tipo la Lecciso...allucinante... E si sistemava la cravatta e i capelli...
Oh grazie di aver fatto questo partito...l'hanno fatto per noi... hanno precisato che non saranno liberali ma progressisti... e che NON SARANNO MODERATI, PER RISPONDERE ALLE SFIDE DEL MONDO MODERNO... Oh! Già che ci siete, salverete il mondo? Guardate, vi voterò di sicuro... neanche se mi date 1 milione di euro... Si sono uniti Fassino, D'Alema, Rutelli, Mortadella (lui, il carciofo, è alla guida...siamo a posto...) e via dicendo: così anzichè mandarli a cagare uno alla volta (sono veramente tanti), adesso lo si potrà fare una volta per tutti insieme, che bello! E' la vostra prima idea geniale!

Immancabile figuraccia del giornale sinistro "Il Corriere della Sera": loro hanno appoggiato in pieno questo nuovo partito, e hanno pubblicato un grafico con tutti i componenti, tra cui il professor Alessandro Galante Garrone, piccolo particolare: è morto nel 2003.


A proposito di Fassino...quando si dice "primum vivere deinde philosophari"...

Febbraio 2005, Piero Fassino avvia un ripensamento su Craxi: "Era un corrotto, ma aveva ragione". Febbraio 2006, Fassino avvia un secondo ripensamento: "Craxi aveva ragione". Aprile 2007, Fassino ne avvia un terzo: "Craxi, ragione"; in serata precisa alle agenzie: "Craxi" (ghghghghgh). Maggio, Fassino avvia un ripensamento un ripensamento su Berlinguer: "Non era un corrotto, punto". Giugno, Fassino avvia un ripensamento sui gulag, sulla trattativa per Moro e sulla trattativa per Ronaldinho (ghghghghgh). Novembre, Fassino avvia un secondo ripensamento su Berlinguer e rivela che gli puzzavano i piedi (ghghghghgh). Febbraio 2008, Fassino avvia dei ripensamenti generali e sostiene che i sindacalisti sono dei ladri e che Berlusconi porta discrete cravatte (ghghghghgh): quest'ultima frase provoca polemiche. Marzo, Fassino avvia un ripensamento su Franco Freda, Giovanni Ventura e Simona Ventura (ghghghgh). Aprile, Fassino avvia un primo ripensamento su Pinochet. Ottobre, il senatore Salvi si oppone alla presenza di Charles Manson nel pantheon del Partito (azz...); Veltroni propone Charles Bronson (ghghghgh). Ancora aprile 2007, ore 7.30 del mattino, Fassino si accorge di aver solo sognato; alle 7.36 si ricorda che deve fondare il Partito democratico e alle 7.38 prende due tavor e torna a letto.
(Filippo Facci, mitico) www.ilgiornale.it