Chinese go home !

Lo sapevo che prima o poi sarebbe successo. Ed è successo non appena i vigili si sono messi a fare dei controlli seri. Il tutto solo per una multa in strada... cosa vogliono i cinesi, regole diverse apposta per loro? Hanno detto "qui è Cina, non Italia"...ma bravi... A loro interessa solo il loro "callello callello" (carrello, per trasportare merci sospette).
E' stata evidentemente una rivolta premeditata, altrimenti non sarebbe successo tutto quel casino solo per una multa, visti anche i pugni chiusi alzati, le bandiere, ecc., era una situazione che stava per esplodere.
Una delle (tante) cose orribili di Milano è questo quartiere cinese, la Chinatown, dove succede di tutto, in silenzio, nella clandestinità (anche a Roma c'è la Chinatown, ti rigano la macchina se parcheggi nei "loro" posti). Condizioni igieniche pessime, interventi medici irregolari, come dimostrato anche da Italia 1, gente che dorme nei negozi, cani che vengono cucinati e propinati ai clienti dei ristoranti cinesi, con alimenti scaduti (come se non bastasse il loro mangiare, a base di olio di soia, che mi ha sempre fatto schifo, pure il gelato sa di soia), qualsiasi tipo di merce contraffatta, e chi più ne ha più ne metta. E il "bello" è che sono pieni di soldi, e hanno comprato tutto (mettendo i soldi nelle loro banche clandestine).
Assurdi i commenti dei politici sinistri, tipo Majorino (ma chi è 'sto bamboccio?), che parla di "fallimento della politica di repressione voluta dal centrodestra". Ah bravo, adesso che i vigili hanno iniziato a fare controlli per la legalità, i sinistri dicono che è sbagliato, eh certo bisogna rimanere nell'illegalità, nella clandestinità, queste sono le parole sinistre che piacciono. Un altro ridicolo è Fiorello (ex tossicodipendente) che dopo aver preso in giro il Papa (e perchè non gli islamici?) ha scherzato anche su questa questione, ma come si permette? Anche "L'Unità" ha ironizzato (nonostante ci siano stati feriti, tra l'altro...), confermando di essere un giornale dall'intelligenza sopraffina...
Visto che i poliziotti sono usciti malconci dagli scontri, bisognerebbe mandare l'Esercito.
Son tutti i bravi a fare i discorsoni sulla tolleranza, ma vorrei sentire cosa direbbero se vivessero in mezzo a quelli. I cinesi hanno mostrato striscioni da persone false (false come le loro mercanzie) del tipo "i vigili picchiano i bambini" e "basta col razzismo". Ah questa poi ! Fanno pure le vittime ! Gli fa molto comodo incolpare gli altri di razzismo, loro che non vogliono neanche avere rapporti con gli italiani (da furboni dicono: "io no palale italiano", quando invece si tratta di soldi, l'italiano lo parlano). Però la storiella del razzismo non la ripetono troppo spesso, prima di perdere clienti italiani in tutti i loro negozi... Assurdo che vogliano dare lezioni di tolleranza, proprio la Cina che non rispetta i diritti delle persone (eufemismo), dove non c'è neanche libertà di parola e ogni anno ci sono migliaia di morti uccisi dalla pena di morte solo perchè la pensano diversamente per politica o religione (Cina primo paese al mondo per uccisi dalla pena di morte, quasi nessuno dice niente, "e però" ci fanno vedere 2 o 3 condannati negli Stati Uniti eh... Quando Mortadella va in Cina è tutto preso a trattare affari mentre nel frattempo pure sacerdoti cristiani vengono uccisi). Ovviamente non c'è libertà neanche su internet, ad esempio un blog come questo, contro il potere, in Cina non potrebbe esistere.
Cinesi tornatevene nella vostra Cina comunista. Italiani, boicottate i negozi cinesi, non andandoci più.

Scagliate bottiglie di acqua nella Chinatown di Milano: hanno analizzato l'acqua, erano stati sicuramente i cinesi, perchè era falsa.