E' nato il Partito del Popolo delle Libertà



"La nascita del nuovo partito è il riconoscimento della sconfitta del centro-destra".
(Walter Veltroni)

Si è già cagato addosso? Loro invece avranno un'altra sconfitta sicuramente: alle elezioni.

"Ora è Berlusconi che ci insegue. Noi facciamo i gazebo e li fa anche lui, noi facciamo un nuovo partito e lo annuncia anche lui."
(sempre Veltroni, ridendo al telefono con Crozza)

Eh già...gli dà del "copione", tipo i bambini a scuola, con le cantilene "specchio riflesso, se ti muovi (=se fai un nuovo partito) sei un fesso"...questo è uno dei tipici vizi della sinistra: vedere in altri i difetti che invece sono propri. Cià, per un secondo mettiamoci al suo basso livello: "chi lo dice sa di essere, pappapero pappapà". C'è un piccolo particolare che dimentica: peccato che la politica di sinistra di Veltroni sia diventata di DESTRA...però fa niente eh... Lui ha copiato tutto dalla destra, altro che i gazebo. Ridicolo. Nasconditi. Nel gazebo.

"Berlusconi ha fatto un partito nuovo in una piazza. Noi abbiamo fatto invece qualcosa di diverso, con i nostri tempi".
(sempre lui)

Ahi ahi ahi, allora quando l'anno scorso in tv Veltroni diceva di ritirarsi dalla politica perchè doveva salvare l'Africa (andando poi alle Maldive) e leggere tanti libri (in spiaggia), tra questi mancano quelli scritti da Berlusconi, già anni fa, sul futuro Partito delle Libertà... Si vede che a Veltroni dà fastidio che sia venuto fuori improvvisamente, proprio in mezzo al popolo... Cala le braghe!

"L'Italia va per conto suo".
(Giuliano Amato)

Eh sì, lui non c'entra, mannaggia a quelli che invece stanno al governo eh...che si fa i conti dell'Italia...