IL VERO CAMPIONE DEL MONDO

Il campionato è assolutamente da assegnare a lui, anche perchè ci sono dei PRECEDENTI (possibile che nessuno l'abbia detto?) di macchine squalificate per la benzina non in temperatura.
IL REGOLAMENTO NON E' UN'OPINIONE. O si rispetta o no. La McLaren è stata squalificata quando ha sbagliato. Perchè stavolta invece il regolamento non viene rispettato? I ferraristi fanno sempre i "piangina", ma a me sembra che il potere ce l'hanno loro... infatti il nome Ferrari in Formula 1 è tutto, altrimenti sarebbe uno sport molto meno seguìto...

FERRARI CAMPIONE GRAZIE A UNA CURVA SBAGLIATA DA HAMILTON...

Il giovane pilota inglese di colore Lewis Hamilton è il vero campione del mondo, nell'anno del suo debutto in Formula 1. Guidando su circuiti che aveva visto solo nei videogiochi.
Intanto un Premio Nobel dice che i bianchi hanno più capacità dei neri. Dopo Dario Fo e Al Gore ormai sappiamo quanto poco vale un Premio Nobel. E gli spagnoli intanto dicono che è assurdo che "un popolo razzista come gli inglesi esalti un pilota nero"... Siccome gli inglesi non sono razzisti (anzi, troppo tolleranti), esaltiamolo.
Grande Lewis !!!!!!!!
I maligni ne dicono di tutti i...colori, perchè è un raccomandato, perchè è stato favorito, e perchè è di colore.
Ricordiamo la perla del telecronista (di sinistra, da come parla spesso, elogiando i ministri sinistri) della Rai qualche mese fa : "...TUTTI AVEVAMO PARLATO DI QUESTO PILOTA, HAMILTON, PER LA SUA CARATTERISTICA, CHE E' DI COLORE... E INVECE, ALTROCHE'..."
MA CHE SIGNIFICA??????!!!! "E INVECE ALTROCHE' "?! ESSERE DI COLORE E' UNA COLPA, UN DIFETTO? TUTTI AVEVAMO PARLATO? PARLA PER TE! TELECRONISTA RAZZISTA !!!!!!!!

Schopenhauer, riferendosi ai francesi, diceva che solo dei miserabili babbei, che non abbiano al mondo nulla di cui essere orgogliosi, si appigliano all'ultima risorsa per esserlo, cioè alla nazione cui appartengono. Per essere nazionalisti, bisogna avere validi motivi. Gli inglesi ce li hanno, non solo dalla loro storia, ma anche dalla loro vita odierna: da loro le cose funzionano.
Tornando alla Formula 1, "abbiamo" vinto perchè un altro ha sbagliato una curva. Abbiamo vinto perchè, al contrario di altri casi precedenti, non è stato applicato il regolamento (che non è un'opinione), squalificando quelle macchine per la benzina. Vedere che gli italiani ora si sentono orgogliosi di essere italiani per il Mondiale vinto dalla Ferrari fa un po' tristezza e mi ricorda la nostra piccolezza, soprattutto attuale.


new blog, Verve & Ashcroft: www.blueverve.blogspot.com