CONFRONTO TV VELTRONI-BERLUSCONI

Ho sentito Veltroni nel confronto di stasera, che ha attaccato la sanità americana (ha detto che funziona "solo se hai la carta di credito, preferisco la sanità italiana": forse perchè per curarsi lui usa la carta di credito?!), proprio come il regista ciccione Michael Moore (che di boiate ne dice sempre tante) con il suo film contro la sanità americana (questa gente vive con la testa nei film, sono troppo rincoglioniti). Peccato che nel film si era dimenticato di dire che i migliori medici del mondo sono quelli americani (infatti anche i migliori scienziati, medici, ecc. vanno in America, la famosa "fuga di cervelli in America"), e che gli Stati Uniti sono il primo produttore al mondo di nuove medicine, e che sono sempre al primo posto per il miglior rapporto tra personale medico e pazienti.
E poi Veltroni non era "l'americano"? Yes we can? "Ma anche" no?
Sarà messa bene la sanità italiana eh... che per ogni cosa devi aspettare mesi, anni, e scambiano le cartelle dei pazienti, e ti lasciano gli strumenti dentro la panza, e poi sbagliano pure le operazioni. Il tutto quando ti va bene.

RIASSUNTO CONFRONTO VELTRONI-BERLUSCONI, spunti interessanti :))

Per chi se l'è perso...ovviamente io sono di parte, l'imparzialità non esiste, in Italia.
E' stato uno spettacolo, con Silvio che rompeva le balle ghghghgh fino alla fine, e continuava a parlare parlare parlare, e oltre il tempo consentito! ghghghgh Però stava dicendo l'unica cosa che bisognava dire sulle schede (di non mettere il segno sul "doppio simbolo", ma su uno solo), e invece Mentana (che ha votato sinistra, quindi coglione :)) non l'ha detto e ha chiuso il programma.
Silvio ha detto due volte che lui è giovane ghghghghgh mitico, anche quando Mentana gli ha chiesto se telefonerà a Veltroni dopo il risultato, "io sono giovane, uso gli sms" mwahahahahahahahaha
Poi lui sempre, di ogni cosa, nella politica, nel calcio, ecc., riesce a convincere qualcuno che vuole convincere, ha della capacità di convincimento notevoli, perchè si vede che crede in quello che dice. E nel pubblico c'era una gnocca pazzesca che annuiva e applaudiva solo a quello che diceva lui ghghghghgh e lo stesso anche altre belle signorine :))).
Silvio ha preso sempre ad esempio il mondo anglosassone e l'America... e nominando più volte la digitalizzazione dei dati, i computer, l'informatica, e sempre cose che riguardano il popolo, Veltroni invece citava le loro sinistrissime banche!!!!!!! (Banca Intesa & company...)
Veltroni ha continuato a non nominare "Berlusconi", facendo tutto il buono, il rispettoso, l'educato, dicendo che sono gli altri a insultare, bla bla, quando poi è venuto fuori Silvio scatenato ha detto dei 15 insulti ricevuti senza nominare "Berlusconi"...comodo eh! Loro non insultano eh! "Ma anche" insultano, non facendo i nomi, che furbacchioni...e il Veltroni si è spacciato addirittura per il "coerente" e per il "troppo educato"...eh sì, troppo... e ci sarebbe rispetto nel parlare male (e dicendo balle) di una persona senza nominarla? (è il camuffamento del solito odio per Berlusconi...ma loro sono nuovi eh... sì, nuovi camuffati, sempre meglio...). Senza fare nomi...un atteggiamento mafioso... Invece Silvio lo chiamava "il signor Walter Veltroni"...bravo, così si fa!
E ha detto del sinistro cambiamento delle frasi dette da lui (classico controllo sinistro dell'informazione) e delle 43 bugie di Veltroni in un discorso solo, anche stasera capovolgendo la realtà come al solito. Il pubblico era in adorazione per Silvio, sono stati richiamati da Mentana a fare meno casino.
Vetroni: una noia mortale, il tutto con il solito tono patetico insopportabile, leccando il culo agli italiani, parlando di cose che non ci sono sul programma, facendo battute che non fanno ridere se non con l'aiuto di Mentana. Prima cosa detta, prima balla, il "come avevo detto: noi corriamo da soli". No. Ci sono Radicali e Di Pietro, destinati a litigare con cattolici e marmaglia mortadelliana. E infatti li ha nominati, insomma confermando che corrono da soli "ma anche" no. Poi ha detto che a destra ci sono vari partiti... e a sinistra no?????!!! Ce ne sono di più a sinistra!!!! Informatelo!!! Poi ha detto che lui non parla del passato ma del futuro... te credo, del passato non ti conviene proprio!!! Invece del futuro sì eh, tanto non c'è ancora, puoi dire tutte le balle che vuoi!! E' un po' come il suo cinema, una finzione che non c'è! "Basta con la politica del passato"..allora sparisci!! Invece Silvio ha detto che manterrà quelli che hanno esperienza nel ruolo di ministri (non come i sinistri allo sbaraglio), tipo Tremonti, che è un mito, e la Prestigiacomo, che è una gran gnocca :)).
Poi il Waterloo Veltroni ha detto che "la gente che è stanca è quella che si sveglia presto alla mattina, per lavorare", con una sottile ironia non ho capito riferita chi, mi sa per Silvio (che si sveglia all'alba, per lavorare, e di cose ne ha sempre fatte parecchie, 1 anno di Silvio=1 vita di politico sinistro).
Poi ha detto della "perdita del prestigio internazionale dell'Italia"..oh..come mai? Ma dai? Chi era al "governo"? Com'è che invece durante i 5 anni di Silvio eravamo sempre in tutte le questioni insieme a Usa e Inghilterra? Meglio trattare con talebani ed hezbollah a braccetto? O era meglio pensare alla spazzatura? Poi si è trascinato da solo in una polemica sul "chi parla prima e chi parla dopo" nel duello...che se avesse parlato dopo, avrebbe detto "eh ma lui parla prima"... C'è stato il sorteggio!!!! Classico: sinistra che contesta le regole.
Poi ha fatto una serie di errori di italiano, exempli gratia: "se io sarò...sarò"... come diceva urlando la nostra prof. di italiano delle superiori, quella dei Promessi Sposi, scuotendo il braccio: LA CONSECUTIO TEMPORUUUUUUUUUMMMMMMM!!!!!!!!!!!!!!!! Non ci deve essere contemporaneità (stesso tempo e modo verbale) tra frase principale e subordinata! E tra l'altro non è proprio corretto usare il "se" con il futuro semplice, si dice: "SE IO FOSSI...", "se io diventassi il nuovo premier, sarei, farei..", ecc.

Poi voleva portarsi fortuna da solo, dicendo che gli autisti, del suo famigerato pullman si chiamano Walter e Vittorio... "quindi è un buon segno"... No. Anche no. Perchè piuttosto è un brutto segno che quel pullman sia stato TAMPONATO, e MULTATO, e partito da SPELLO, e via dicendo. E si è portato sfiga 2 volte da solo: nominando a memoria la formazione dell'INTER (proprio azzeccata riferita a Silvio eh!), ironizzando sull'Inter (mi sa che l'ha fatto perchè è una squadra del nord...), e concludendo il tutto in corridoio, alla domanda di Mentana: dove sarà lunedì sera?
E lui: a casa.
Sì, A CASAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Se in queste elezioni non ci fossero brogli, e se gli italiani fossero un popolo sveglio, queste elezioni finirebbero con Silvio che vince con un risultato stratosferico, tipo 70-80%. Ma ci sono troppi "se"...

Io che non critico quasi mai l'Inghilterra, stavolta devo: uno spettacolo indecente cribbio, sulla sinistra BBC inglese, era presente una giornalista italiana, di nome Annalisa Piras (che gl'inglesi hanno scritto Analissa :), dell'Espresso, che insieme ad altri, evidentemente disinformati del tutto, hanno raccontato una marea di balle su Berlusconi (E SENZA NESSUNO AL "CONTRALTARE" !!!) e ridevano come dei cretini (dopo 2 anni di "risus abundat in ore stultorum" di Mortadella e Pecoraio, i "SOLA" che ridono, ride bene chi ride ultimo...), commentando le elezioni, "non è possibile che un corrotto si affacci ancora sulla scena europea", "Berlusconi controlla l'informazione" (!!!!!!!!!!!!!! è l'esatto contrario, piccolo particolare), e boiate varie.