Veltroni il re de' cojoni

Era davvero necessario il Festival del Cinema di Roma, per fare concorrenza a quello di Venezia. Della manifestazione della gente senza casa a Roma a Veltroni non gliene po' fregà de meno, lui spende i miliardi per l'utilissimo Festival del Cinema di Roma, mica fesserie.

Situazione a Roma:

- metropolitane che si scontrano
- è la capitale più sporca d'Europa (per non parlare dei graffiti, ne è la capitale)
- strade piene di buche, ogni tanto vanno a Striscia
- tombini otturati
- i camion della spazzatura passano ALLE 9 di mattina (siamo a Roma, con calma eh... A Milano i camion ti svegliano alle 5 e anche prima, passano anche di notte a pulire)
- non c'è posto negli asili
- i venditori ambulanti abusivi sono in ogni angolo
- manifestazione della gente senza casa, repressa violentemente dalla polizia

E il Veltroni cosa fa?

- Festival del Cinema, 10 milioni di euro
- conferenza stampa per dire che il Pil di Roma è cresciuto più di quello di Barcellona e Londra. Con un piccolo particolare: sarà cresciuto sì, ma in classifica Roma rimane molto indietro rispetto a quelle due città, ed è normale che chi ha un Pil più basso abbia una crescita maggiore
- il Veltroni si millanta meriti che non ha, l'incremento turistico non è grazie a lui, ma forse forse eh alle decine di voli low-cost dall'estero e forse forse eh i monumenti, le chiese, ecc. che fanno di Roma un museo a cielo aperto
- candidatura di Roma alle Olimpiadi 2016, che non le avrà mai, come da mio intervento sul Corriere, perchè nel 2012 sono a Londra, e non esiste che rimangono in Europa
- Malpensa? Ma va, Roma ombelico del mondo...
- e ora il Veltroni studia pure da anti-Papa... Censuriamo, dovrebbe vergognarsi.

Meravigliose le sue dichiarazioni dopo l'incidente in metrò:
"ma la metropolitana era nuova!". Da 1 anno e mezzo c'erano incidenti (era sempre lui sindaco), lui invece pensa a organizzare feste, notti bianche, festival del cinema, spendere miliardi, e sono stati capaci in un'incredibile acrobazia di dare la colpa a Silvio!!! Grandissimi!!! Applausi, standing ovation!